Mariano Villalta Lapayes

Nasce a Madrid il 5 luglio del 1928 da genitori aragonesi. Muore a Roma il 30 maggio 1948.
Nel 1951 invitato da Picasso risiede a Vallauris (Francia) frequentando lo studio del Maestro.
Nello stesso anno, con i pittori aragonesi Ploud ed Esteban, partendo da Barcellona - Puerto de la Selva (Gerona) si reca a piedi a Roma.
Su Villalta hanno scritto:
Rafael Alberti, Fernando Gutierrez, Mimmo Coletti, Don Agrio, M.P.Basile, Duccio Travaglia, Cesareo Rodriguez, Lorenzo Mango, Robertomaria Siena, Jeronimo Gonzales Martin, Ramona Amposta, Joan Manresa, Elio Mercuri, Joaquin Vaquero, Cualtiero Davia, Leopoldo Alcade Rodriguez, Andrea Romoli Barberini.

Grandi opere:

1955: Al santuario di Collevalenza PG realizza le vetrate del santuario, il crocifisso in blocchi di vetro sulla facciata principale, un crocifisso costituito da 13 dipinti su tavola cm 70 x 70 e un mosaico di 3 m di diametro sopra l'altare, nel piano inferiore della basilica.
1958: Dipinge gli affreschi di Santa Maria del Carmen di Roma, opera di circa 320 m², alla quale dedica un anno intero.
1967: Pitture murali a Londra commissionate da Aristotele Onassis.
1971 affresco a Palazzo Quirò di Saragozza.

Alcune Mostre

1975: Galleria Nartex, Barcellona (Spagna).
Galleria Bruzia, Reggio Calabria.
Palazzo dei Priori, Perugia.
1976: Galleria Nartex, Barcellona (Spagna).
Galleria Trazos, Santander (Spagna).
Galleria Linea 70, San Sepolcro (Arezzo).
1977 Galleria il Gianicolo (Perugia).
1978: Galleria Nartex, Barcellona (Spagna).
Galleria Latina, Palma di Maiorca (Spagna).
1979: Galleria il Vertice, Bari.
1980: Galleria il Gianicolo, Perugia.
1987: Museo Spagnolo di Arte Contemporanea di Madrid organizza Una grande mostra antologica retrospettiva. Per l'occasione la galleria il Gianicolo invia numero 30 dipinti su tela e 10 sculture in bronzo. 1996: Galleria il Gianicolo, Lontano da Itaca, Perugia.
2000: Galleria il Gianicolo, Il flauto magico, Perugia.
2001-2002-2003-2004-2005 Arte Fiera Padova, Galleria il Gianicolo, Perugia.